Proseguono i controlli della Polizia locale sul rispetto delle norme per il contrasto al diffondersi del coronavirus. Sabato, complice l’allerta meteo, non si sono riscontrate violazioni, mentre sono state elevate 31 sanzioni, quasi tutte a giovanissimi, soltanto venerdì sera.

Sono state numerose le segnalazioni degli abitanti per assembramenti nella zona della piazza Sacro Cuore. Intervenuti intorno alle 18, gli agenti hanno sanzionato sette minori per assembramento. Altre cinque persone sono state multate tra via Adelasia e largo Pazzola.

In piazza Maestri del Lavoro, intorno alle 20, sono stati sanzionati quattro adulti, sempre per violazione della normativa anti-Covid. Alla stessa ora, nei giardini di via Luna e Sole, sei minorenni sono stati sanzionati perché erano tutti senza mascherina, così come altri otto giovani in viale Umberto, per assembramento.

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri di contrasto alla diffusione del coronavirus prevede gli obblighi di coprire naso e bocca con dispositivi adeguati e di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, ma anche il divieto di assembramento. Ciò significa che non è consentito muoversi in gruppo senza mantenere le distanze, né sostare senza il metro che separa le persone, anche se si usano correttamente le mascherine. Le misure devono essere seguite contestualmente e una non esclude l’obbligo di rispettare l’altra.

I controlli delle forze di polizia hanno riguardato divieto di assembramenti, utilizzo corretto delle mascherine, il divieto di fumo in presenza di terze persone, il rispetto degli orari di chiusura di tutti gli esercizi e i locali e al loro interno delle regole basilari come l’obbligo di fornire il gel sanificante e di farlo utilizzare ai clienti. Tutte le attività nel fine settimana sono risultate in regola.