A Oristano l’accesso ai cimiteri della città e delle frazioni non sarà più contingentato. Varranno sempre le regole sul distanziamento sociale, il divieto di assembramenti e gli obblighi sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Nei mercati all’aperto sarà ammessa la vendita di tutte le categorie merceologiche, ed in particolare dei prodotti floreali e dell’abbigliamento, in linea con quanto previsto dalle norme che disciplinano il commercio di questi prodotti nei locali chiusi.

Le nuove regole, immediatamente operative, sono contenute nell’ordinanza firmata oggi dal Sindaco Andrea Lutzu.

Tra le attività che riprendono anche il servizio dei parcheggi a pagamento che sarà nuovamente attivo da lunedì 18 maggio.

Le tre misure adottate dal Sindaco affiancano quelle prese in ambito regionale attraverso l’ordinanza del Presidente Solinas che consentono l’immediata riapertura, anche a Oristano come nel resto dell’isola, delle attività inerenti i servizi alla persona (estetisti, saloni di parrucchieri e tatuatori) e gli esercizi commerciali di vendita di abbigliamento, calzature, gioiellerie e profumerie.

“In tutti i casi si raccomanda il rispetto delle norme di comportamento ormai note a tutti – precisa il Sindaco Andrea Lutzu -. Utilizzo di guanti e mascherine, distanziamento sociale e divieto di assembramento sono ormai regole con le quali, almeno per un po’ di tempo, dovremo imparare convivere”.