Incontro con i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi ieri a Porta Terra, per programmare congiuntamente le soluzioni alle problematiche connesse alla ripresa dell’attività didattica che si presenteranno nel prossimo mese di settembre.

Si è stabilito un programma di lavori sui temi cruciali del riavvio del servizio, soprattutto nelle scuole dell’infanzia e primarie, dove vi sono bisogni educativi complessi e fondamentali, che necessitano di cure costanti e specifiche.

Il Sindaco Mario Conoci, con gli Assessori alla Pubblica Istruzione Maria Grazia Salaris, al Bilancio Giovanna Caria, l’Assessore alle Manutenzioni Antonello Peru, il dirigenze del Settore Pubblica Istruzione, presente il consigliere comunale Antonello Muroni, hanno concordato con i dirigenti scolastici Giovanni Ibba, Angela Cherveddu  Paola Masala la serie di iniziative da adottare sul  distanziamento interpersonale, sul funzionamento delle classi, sulle presenze scaglionate, sull’utilizzo dei dispositivi di sicurezza, sull’eventuale misurazione della temperatura, su sanificazioni e pulizie straordinarie degli ambienti.

“Prepariamo il ritorno a scuola, con tante e importanti azioni che dobbiamo adottare per la sicurezza di studenti, insegnanti e genitori e che comportano investimenti, per far fronte ai quali non basterà tutto l’impegno dell’Amministrazione ma saranno necessari, anche in questo settore cruciale,  interventi specifici dal Governo” precisa il Sindaco Mario Conoci. 

Attenzione rivolta ad una serie di interventi strategici per determinare le modalità del funzionamento delle scuole in relazione alle suddette prescrizioni: dalla rilevazione dello stato di consistenza dei locali scolastici disponibili e di altri stabili utilizzabili per la didattica alle manutenzioni ordinarie e straordinarie necessarie a recuperare il maggior numero possibile di aule.

Probabile, inoltre, la ricerca di eventuali soluzioni alternative temporanee (prefabbricati, tensostrutture). Necessario anche un appalto per il servizio di sanificazione periodica degli ambienti, organizzazione di servizi di vigilanza. I lavori congiunti tra Amministrazione e direzioni didattiche proseguiranno nel breve con una serie di sopralluoghi tecnici nelle strutture scolastiche per l’individuazione delle migliori soluzioni per la piena ripresa delle attività didattiche.