Sospensione e rinegoziazione dei mutui in carico al Comune di Alghero, per una quota di risorse che si rendono disponibili per circa 1,7 milioni di euro.

Il provvedimento approvato dalla Giunta Conoci (del. n° 115 del 13 maggio) e di imminente approdo in Consiglio Comunale rimodula le dotazioni finanziarie da destinare alla Fase2 dell’emergenza. Le risorse determinate dall’Assessorato alle Finanze riguardano mutui che per l’anno 2020 non saranno pagati per la quota capitale. Le somme andranno a garantire il mantenimento degli equilibri di bilancio che le minori entrate causate dalla crisi andranno a mettere a rischio.

Il provvedimento disposto dal Sindaco Mario Conoci con l’Assessore alle Finanze Giovanna Caria prende avvio dalle misure nazionali di alleggerimento degli oneri di restituzione del debito dei Comuni nei confronti del Ministero dell’Economia e delle Finanze gestiti dalla Cassa Depositi e Prestiti (i cosiddetti “Mutui Mef”). L’operazione Comune – Mef consente di trattenere nelle casse complessivi 94.013 euro. La sospensione delle rate dei mutui riguarda inoltre i rapporti con gli istituti di credito, secondo le linee guida di un Accordo quadro fra Anci-Abi- Upi, tra i quali il Credito Sportivo. L’economia che risulta dalla sospensione è in questo caso di 1.191.009 euro. Infine il rapporto Comune – Cassa Depositi e Prestiti consente di economizzare 386.488, 52 euro.

“Le gravi conseguenze che sul piano economico gli esercizi commerciali, gli operatori dei servizi turistici, le piccole e medie imprese artigianali hanno avuto a seguito della chiusura disposta per l’emergenza sanitaria – spiega così il provvedimento l’Assessore al Bilancio Giovanna Caria – generano conseguenti ripercussioni nel bilancio comunale. Le misure adottate dal Comune per agevolare la ripartenza delle imprese, alle quali si aggiunge una fisiologica flessione di altre entrate comunali quali l’Imposta di Soggiorno, la Tari, la Tosap, l’Addizionale Irpef, l’Imu, il corrispettivo dei parcheggi a pagamento, le entrate del Codice della Strada, correlate agli aumenti della spesa corrente legati agli interventi emergenziali di cui alla pandemia in atto, necessitano di una corrispondente copertura per il mantenimento degli equilibri finanziari dell’Ente”.

Il piano di salvaguardia degli equilibri di bilancio e di contestuale sostegno concreto all’economia cittadina sarà oggetto di delibera del prossimo Consiglio Comunale nell’ambito delle azioni a supporto della ripresa economica cittadina.