Vasche colorate, nuove installazioni, luci al neon, movimenti sinuosi e uno spettacolo che lascerà senza fiato i visitatori: ecco come gli acquari cittadini si stanno trasformando per rendere ancora più coinvolgente la scoperta del mondo sottomarino.

Dal 2007 l’annuale esposizione all’Art Aquarium Museum dedicata ai “goldfish”, i classici pesciolini rossi, ha attirato oltre 10 milioni di visitatori; un successo talmente grande che la struttura ha deciso di rendere la mostra permanente. Inaugurata lo scorso 28 agosto a Nihonbashi la permanente promette di essere uno spettacolo unico per i visitatori; 30.000 pesci rossi che nuotano in vasi di vetro di tutte le forme e dimensioni, illuminati da proiezioni in movimento e luci multicolori. Ogni sala espositiva nel museo a due piani è progettata per essere un piacere per gli occhi e le orecchie. Specie rare e altre più comuni sono esposte nei 2.321 mq della mostra che cambia sulla base delle quattro stagioni ed è diretta da Hidetomo Kimura che vede i pesci come opere d’arte viventi e desidera celebrare la bellezza della natura per creare opere scintillanti e fantastiche.

Anche il Sumida Aquarium ha svelato lo scorso luglio una nuova sorpresa al pubblico: l’acquario, che si trova all’interno della Tokyo Skytree Town occupando i piani 5 e 6, ha rinnovato la vasca dedicata alle meduse che ora occupa uno spazio più grande, ben 7 metri di lunghezza, e ospita oltre 500 meduse che nuotano in tutto il loro splendore. La nuova illuminazione crea uno spettacolo che lascia senza parole; le meduse, infatti, sembrano brillare e il loro movimento sinuoso ipnotizza lo sguardo del visitatore che può addirittura camminare sopra la vasca per immergersi ancora di più in questo mondo magnifico.